Vecchio Disco Rigido non fai primavera?

23 marzo, 2012 § 4 commenti




Disco Rigido, Hard Disk, Disco fisso, Piatto o disco magnetico.
HD: è un dispositivo di memoria di massa che utilizza uno o più dischi magnetici per l’archiviazione dei dati.


Se è vero che una rondine fa primavera,
allora anche un vecchio piatto HD
può avere la sua rinascita.

Devo ringraziare il buon vecchio Federico Fazzi per questo cimelio storico. Non ricordo il racconto di questo piatto e non ricordo perché sia finito nelle mie mani, ma qualche idea ce l’ho: adoro il ferro in grandi volumi e adoro i ready-made. Rimasto ormai nel mio giardino, da anni aveva trovato il suo ambiente ma non un reale utilizzo.

La vernice magnetica? Non so che ripercussioni abbia avuto sulle piante circostanti, ma credo che il nostro riccio da orto abbia apprezzato (al calar del sole, si dirigeva sempre in quella direzione).

Oggi ho deciso di rinnovare il mio rustico in linea con l’epoca della casa!
Catturando sui 10 MB magnetici le luci del mio giardino.
La famiglia è molto soddisfatta, ci voleva! 

————————————————————————————————

Ah! dimenticavo: Ho trovato anche una vecchia pubblicità con il suo valore commerciale.
Oggi dovrei farmelo valutare come opera UNESCO. ; )

 

Tag:, , ,

§ 4 risposte a Vecchio Disco Rigido non fai primavera?

  • Federico Fazzi scrive:

    lo recuperai non so come, senza pagarlo,
    inizi anni ’90
    dovevo farne un posacenere (idea primigenia) poi soppesato* meglio non se ne’ fece piu’ niente e per qualche anno assunse rango di oggetto/soprammobile postmoderno;

    *peso, e’ peso parecchio, eppoi massiccio, spesso!

    poi venendo via da milano te lo diedi sapendoti gia’ allora redimeid,

    sono molto belle le foto coi riflessi ‘ncopp

    • giorgia.g scrive:

      grazie, attendevo un tuo intervento in merito.
      Quando vieni la prossima volta, dobbiamo dargli giustizia insieme, perché è rotondo!
      Bisogna che lo facciamo girare ed io oltretutto necessito di una girandola per l’orto.
      Una girandola grande, perenne e riflettente, così che i curiosi dal ponticello, guardando verso la roggia vengano rapiti dai colori del vento. Ma come dici tu: l’impresa è dura perché pesa assai e si chiama pure DISCO RIGIDO!
      Ti ricordi quanti mega teneva? o erano ancora umili kb?

  • Gio Campetto scrive:

    un bel viaggio!!, si sarebbe detto una volta
    (raccoglierlo, conservarlo, ma soprattutto: ripulirlo, vederlo riflettere, riflettere -non è un refuso, detto ora nel significato di pensare-, trovarne le riflessioni….e fotografarle)
    oggi come si tradurrebbe?

    ottimo risultato: rubo qualche riflesso ;)

    • giorgia.g scrive:

      grazie “campo arato” che hai deciso di riflettere con noi. Ora il disco si fa sempre più intrigante. Il viaggio continua e la storia si infittisce. Nuove primavere sulla sua vernice magnetica, scorgo un campetto nei suoi riflessi ; )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Vecchio Disco Rigido non fai primavera? su ↔g↨blog.

Meta